Indirizzo Liceo SCIENTIFICO

QUINQUENNIO LICEO SCIENTIFICO

L’indirizzo  scientifico  propone  un  avvicinamento  ai  tratti  fondanti  del  sapere  scientifico,  senza tuttavia arrivare ad una rigida specializzazione, ma alimentando l’interesse anche verso l’arte e le discipline storico-umanistiche. Infatti  armonizza i diversi saperi e linguaggi perseguendo l’obiettivo ultimo che è quello di fornire una  formazione liceale, ampia e polivalente.

PRIMO BIENNIO LICEO SCIENTIFICO

Lo studente, a conclusione del biennio, possiede le competenze chiave di cittadinanza e le competenze di base (asse dei linguaggi, matematico, scientifico-tecnologico, storico-sociale) che caratterizzano l’obbligo di istruzione, nonché le competenze propedeutiche agli anni successivi; inoltre nel primo biennio le materie scientifiche risultano rilevanti grazie all’inserimento della fisica e al potenziamento delle scienze naturali ma con una presenza significativa in termini di monte ore delle materie dell’area umanistico-linguistica.

 Caratteristiche e finalità

L’articolo 8 comma 1 del Regolamento dei Licei del 2010 afferma che “il percorso del liceo scientifico è indirizzato allo studio del nesso tra cultura scientifica e tradizione umanistica. Favorisce l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica, della fisica e delle scienze naturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilità e a maturare le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative, anche attraverso la pratica laboratoriale”.

Gli studenti vengono quindi  accompagnati gradualmente dai loro docenti in un percorso che li porterà a comprendere se stessi, il mondo che li circonda in tutte le sue sfaccettature, la profondità degli studi filosofici, lo sviluppo delle correnti letterarie, il fascino delle lingue straniere e l’avventura  del progresso scientifico-tecnologico. I ragazzi, a conclusione del percorso di studio, oltre a essere formati per qualsiasi università umanistica o tecnico-scientifica, avranno acquisito un metodo basato sul ragionamento e sullo spirito critico indispensabile nella ricerca e nella soluzione di problemi e saranno in grado di fare delle scelte mature e consapevoli, saranno cioè parte attiva della società.

Caratterizzano il percorso di studi:

  • Un sostanziale equilibrio fra le discipline dell’area matematico / scientifico / filosofica e quelle dell’area letterario / storico / linguistica.
  • Un piano orario strutturato in maniera da consentire l’uso dei laboratori e lo svolgimento di progetti.
  • La promozione delle eccellenze nelle materie scientifiche e la partecipazione a stage e proposte di apprendimento  per esempio ai laboratori didattici PLS (Piano Nazionale Lauree Scientifiche), alle olimpiadi di scienze naturali e a gare di matematica.
  • L’attivazione di progetti interdisciplinari caratterizzanti il curriculum delle discipline scientifiche e di moduli disciplinari in lingua inglese secondo la modalità CLIL.
  • Visite a laboratori esterni alla scuola per approfondire parti di programma con esperienze mirate (ad esempio la collaborazione con l’Osservatorio astronomico della Valle d’Aosta, il Museo di Scienze Naturali di Milano, il CusMiBio di Milano, la Fondazione Golinelli di Bologna e il CERN di Ginevra).
  • Lo studio delle letterature delle quattro materie linguistiche, rispettivamente letteratura italiana, francese, latina e inglese.
  • L’apprendimenti delle Lingue e il conseguente raggiungimento dei seguenti livelli di competenza:

francese: livello C1;

inglese: livello B2.

  • Partecipazione ad iniziative culturaliche il territorio offre (spettacoli teatrali, mostre e musei, conferenze, giornate di formazione, progetti di educazione alla cittadinanza attiva).
  • Visite di istruzione in Italia e/o all’estero a carattere scientifico e storico-letterario-artistico.
  • Adaptations con l’insegnamento in francese di parte del monte ore delle discipline storia e geografia e arte nella classe prima e seconda
  • ASL (Alternanza Scuola Lavoro) con apertura al territorio per rendere gli studenti protagonisti delle scelte per il proprio futuro con attività di formazione e di stage per un totale di 200 ore nel quinquennio.

E dopo il diploma?

Il liceo consente l’accesso a tutte le facoltà universitarie e ai corsi di formazione post-secondaria.

Per  coloro  che  intendono  accedere  al  mondo  del  lavoro  subito  dopo  il  diploma,  esso  prevede  i seguenti sbocchi professionali: impieghi e incarichi che richiedano un buon livello di conoscenze umanistico- scientifiche e capacità di adeguarsi a situazioni in cambiamento dove si richiede una particolare competenza a risolvere problemi.

ISILTP

Istruzione Liceale Tecnica e Professionale

Il nostro sito usa solo cookies tecnici che non comportano profilazione e/o raccolta informazioni sugli utenti.