Potenza Computazionale, lotta al Corovavirus e tanta passione, un'iniziativa della classe 4 INF dell'ISILTP di Verrès

Intervista andata in onda su TGR Valle d'Aosta in data 25 Marzo 2020

Premessa

Durante l’anno scolastico 2018/2019, quando frequentavamo la classe 3a dell’indirizzo informatico dell’ISILTeP, grazie all'attività di alternanza scuola-lavoro, abbiamo fondato un'impresa cooperativa simulata (Roboware ICS) per portare avanti un progetto di recupero dei computer ormai obsoleti presenti nei magazzini della scuola. Durante l'anno sono stati sistemati molti computer che in seguito sono stati utilizzati nelle classi.

 

2019/2020

Nel corso del presente anno scolastico, i computer da noi recuperati sono stati definitivamente sostituiti da notebook più performanti e allora si è pensato ad un nuovo utilizzo per le vecchie macchine.

La nostra classe, coadiuvata da alcuni studenti della classe terza INF, ha così allestito un’aula al cui interno i computer sono stati configurati come cluster (una specie di supercomputer costituito da tanti computer normali che lavorano assieme).

L’obiettivo era conoscere meglio il mondo delle criptovalute e utilizzare la potenza di calcolo a disposizione per fare esperimenti su Ethereum. 

L’idea ha richiesto molto tempo, sia per raccogliere la documentazione necessaria, sia per capire come realizzare il progetto. Sono ancora in atto diversi test per trovare la soluzione ideale, test avvenuti nei “pomeriggi informatici” extrascolastici, grazie alle ore messe a disposizione dal corpo docente. È inoltre stato importante poter proseguire i lavori da casa, utilizzando collegamenti da remoto.

Marzo 2020

In questo periodo, mentre siamo bloccati a casa in isolamento domiciliare a causa del coronavirus, non abbiamo smesso di occuparci del nostro progetto.

E abbiamo fatto davvero bene a non fermarci. Abbiamo infatti appreso, attraverso la lettura dell’articolo (https://www.ilfattoquotidiano.it/2020/03/13/foldinghome-ecco-come-utilizzare-il-proprio-pc-per-combattere-il-coronavirus/5735263/) la possibilità di utilizzare la propria potenza computazionale per aiutare i centri di ricerca medica a combattere il coronavirus.

La condivisione avviene tramite un software dedicato, Folding Home, che una volta installato sui computer a scuola, permette di condividere la potenza di calcolo del proprio processore e della propria scheda grafica per le ricerche mediche contro le principali malattie. 

Detto fatto: dalle ore 21 del 13/03 il cluster della quarta INF, monitorato da noi in remoto, sta utilizzando le proprie risorse 24 ore su 24 per aiutare a sconfiggere questa epidemia.

Speriamo che questo nostro piccolo apporto possa dare una mano in un momento così complicato.

ISILTP

Istruzione Liceale Tecnica e Professionale

Il nostro sito usa solo cookies tecnici che non comportano profilazione e/o raccolta informazioni sugli utenti.